Comunicazioni del Sindaco del 15 luglio 2018 – Consiglio Comunale del 11 luglio

Lug 15, 2018 Commenti disabilitati su Comunicazioni del Sindaco del 15 luglio 2018 – Consiglio Comunale del 11 luglio by

COMUNICAZIONI DEL SINDACO DEL 15/07/18

CONSIGLIO COMUNALE DELL’11/07/18

CONSIDERATO L’ATTACCO DEL CONSIGLIERE DI MINORANZA STORTINI (PER LA CRONACA STORTONI) CHE SUL RESTO DEL CARLINO DI IERI HA DEFINITO L’ATTUALE MAGGIORANZA “SGANGHERATA” ED IL SOTTOSCRITTO UN “SINDACO BOCCIATO E ACCENTRATORE”, VORREI FAR NOTARE CHE VENENDO DAL PRIVATO SONO ABITUATO AD OPERARE CONCRETAMENTE ED A LAVORARE SODO, MENTRE CHI FREQUENTA LA POLITICA SPESSO FA SOLO CHIACCHIERE ED AFFERMAZIONI SENZA ALCUNA COGNIZIONE DI CAUSA.

VORREI RICORDARE CHE NEL 2016 C’E’ STATO UN TERRIBILE TERREMOTO ED IL CENTRO STORICO DI FALERONE E’ STATO DICHIARATO ZONA ROSSA. “L’ACCENTRATORE” SI E’ DATO SUBITO DA FARE E HA REALIZZATO IN TEMPI RECORD LE MESSE IN SICUREZZA, GRAZIE ANCHE ALLA COLLABORAZIONE DI ALCUNI PROFESSIONISTI LOCALI (INGEGNERI ED ARCHITETTI) E DELL’UFFICIO TECNICO COMUNALE, LIBERANDO IN MANIERA GRADUALE LA PREDETTA ZONA ROSSA. CIO’ HA CONSENTITO A TUTTE QUELLE FAMIGLIE CHE AVEVANO LA CASA AGIBILE, MA INAGIBILE PER RISCHIO ESTERNO, DI RIENTRARE NELLA PROPRIA ABITAZIONE. AL RIGUARDO VORREI RICORDARE CHE NEL SETTEMBRE 2016 HO FATTO METTERE SUBITO IN SICUREZZA LA CHIESA DI SAN FRANCESCO, IL CAMPANILE E LA CHIESA DI SAN SEBASTIANO ASSUMENDOMI OGNI RESPONSABILITA’ (L’AUTORIZZAZIONE E’ STATA DATA SOLO NELL’APRILE DEL 2017 CIOE’ DOPO BEN 8 MESI); SE NON AVESSI FATTO CIO’ IL 30 DI OTTOBRE SAREBBE CROLLATO TUTTO PROCURANDO GRAVISSIMI DANNI A PERSONE E COSE. PER LA CHIESA DI SAN GIOVANNI, COME I CITTADINI BEN SANNO, LA PARROCCHIA E LA DIOCESI  SI SONO PREOCCUPATE INVECE DI PORTARE VIA I SOLI VALORI CUSTODITI ALL’INTERNO DELLA STESSA ED IL TETTO, CHE NON HA RICEVUTO UNA PUR MINIMA MANUTENZIONE, SUCCESSIVAMENTE E’ CROLLATO. INFORMO INOLTRE CHE SU SEGNALAZIONE DELL’ARCH. EVELINA RAMADORI HO APPRESO CHE LA CHIESA DI SANTA MARGHERITA STAVA CROLLANDO (PROPRIETA’ DELLA PARROCCHIA-DIOCESI) E QUINDI IMMEDIATAMENTE HO FATTO METTERE SUBITO IN SICUREZZA ANCHE QUESTO BELLISSIMO MONUMENTO STORICO.

ABBIAMO DOVUTO SISTEMARE DIVERSE PRATICHE DI 20-30 ANNI FA, TRA LE QUALI CITO:

-PRATICA CASO-CATALETTO RISALENTE ALL’ANNO 1994, PER LA QUALE IL MINISTERO DELL’INTERNO, CONSIDERATE GRAVI MANCHEVOLEZZE NELLA GESTIONE DELLA SOSTITUZIONE TRA I DUE IMPIEGATI,  AVEVA RICHIESTO AL NS. COMUNE I CONTRIBUTI ELARGITI DAL 1994 AL 2009 PER L’ASSUNZIONE DEL SIG. CASO AMMONTANTI AD € 304.000,00, CIO’ AVREBBE CERTAMENTE CAUSATO IL DEFAULT DEL COMUNE STESSO CON GRAVI ED INEVITABILI RIPERCUSSIONI SUI CITTADINI;

-IL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELLA ZONA ARCHEOLOGICA ABBANDONATO A SE STESSO DA OLTRE MOLTISSIMI ANNI;

-PRATICA RIFERITA ALL’AREA DIETRO LE MURA, IVI COMPRESA LA STRADA, DI PROPRIETA’ DELL’ASUR MA SEMPRE UTILIZZATA DAL COMUNE E MAI ACQUISITA. RECENTEMENTE ABBIAMO ESPROPRIATO I SUDDETTI IMMOBILI IN QUANTO L’AREA PARCHEGGI A BREVE VERRA’ UTILIZZATA PER LA REALIZZAZIONE DI GIARDINI PUBBLICI E DI UNA BAMBINOPOLI INESISTENTI NEL CENTRO STORICO DI  FALERONE;

-PRATICA RELATIVA ALL’AREA CORTILE ANTISTANTE LA SCUOLA ELEMENTARE DI PIANE DI FALERONE DI PROPRIETA DEI SIGG. SELANDARI MAI ACQUISITA DAL COMUNE NONOSTANTE I CONTINUI SOLLECITI (MI DICONO DA OLTRE 30 ANNI) DA PARTE DEI PROPRIETARI. L’ATTO E’ STATO RECENTEMENTE PERFEZIONATO ED IL DOTT. SELANDARI HA TENUTO A COMUNICARMI: “FINALMENTE UN SINDACO CHE HA PRESO IN MANO LA PRATICA E L’HA CONCLUSA”;

– ECC. ECC..

VORREI COMUNICARE AI CITTADINI CHE NEL CORSO DEL CONSIGLIO COMUNALE IL CAPOGRUPPO DELLA MINORANZA, HA PARAGONATO IL SOTTOSCRITTO AD “UN CERTO SINDACO DI SUA CONOSCENZA CHE FACEVA ASSEMBLEE PER CHIEDERE AI CITTADINI COSA FARE PER IL TERRITORIO E CHE SOLO DOPO DUE MESI SI E’ DIMESSO”.

AL RIGUARDO, POICHE’ AVEVO INIZIATO AD ELENCARE I NUMEROSI PROGETTI IN PROGRAMMA  (ALCUNI GIA’ REALIZZATI – ALTRI IN CORSO DI PERFEZIONAMENTO) E LA MINORANZA NON VOLEVA CHE APPROFONDISSI TALE NON CONVENIENTE ARGOMENTO, IN QUESTA SEDE RITENGO INVECE UTILE INFORMARE I CITTADINI, CHE NONOSTANTE IL TERREMOTO,

IL COMUNE DI FALERONE E’ RIUSCITO AD OTTENERE I SEGUENTI CONTRIBUTI:

-€ 80.000,00 DAL GAL FERMANO LEADER PER LA SISTEMAZIONE DI DUE PARETI DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO, INTERVENTO ANTE SISMA;

-€  60.000,00 DA TENNACOLA SPA PER LA SISTEMAZIONE DELLA RETE FOGNARIA DI 5 VICOLI DEL CENTRO STORICO ORAMAI INESISTENTE, ATTUALMENTE A CAUSA DEL TERREMOTO SI STA INTERVENDO SOLO SU DUE VICOLI;

-€ 42.000,00 DALLA REGIONE MARCHE PER LA REALIZZAZIONE DEI GIARDINI DIETRO LE MURA;

-€ 49.190,55 DALLA REGIONE MARCHE PER SISTEMAZIONE IMPIANTO ILLUMINAZIONE E SPOGLIATOI CAMPO SPORTIVO COMUNALE;

-€ 9.798,00 DALLA REGIONE MARCHE PER SISTEMAZIONE IMPIANTO ELETTRICO SCUOLA ELEMENTARE DI PIANE DI FALERONE;

-€ 35.000,00 DA CONFINDUSTRIA (BANDO QIP), IL COMUNE HA SCELTO DI INVESTIRLI NEGLI ARREDI DELLA COSTRUENDA NUOVA SCUOLA MEDIA ;

-€ 60.000,00 DAL GAL FERMANO LEADER PER LA SISTEMAZIONE DELL’IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE RIGUARDANTE CORSO GARIBALDI, PIAZZA DELLA CONCORDIA E PIAZZA DELLA LIBERTA’;

-€  120.000,00 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI PER LA SISTEMAZIONE DELLA STAZIONE FERROVIARIA ATTUALMENTE DI PROPRIETA’ DEL DEMANIO;

-€ 150.000,00 DAL BANDO ANCI-CROWD PER IL RECUPERO DEL CINE TEATRO BEATO PELLEGRINO;

-€ 3.300.000,00  DAL COMMISSARIO ERRANI (DA ME FORTEMENTE PRESSATO) PER LA COSTRUENDA SCUOLA MEDIA;

–€ 2.600.000,00 SEMPRE DAL COMMISSARIO ERRANI (IDEM COME SOPRA) PER LE NUOVE SCUOLE ELEMENTARI ED INFANZIA, SOMMA AUMENTATA DIETRO MIA PRESSANTE RICHIESTA AD € 2.780.000,00;

-€ 2.362.840,00 DAL COMMISSARIO DE MICHELI PER IL RECUPERO DELL’EX CONVENTO FRANCESCANO (SCUOLA MEDIA ESCLUSA), IN CORSO RICHIESTA DI INTEGRAZIONE FINANZIAMENTO;

FINORA QUINDI SONO STATI OTTENUTI CONTRIBUTI PER CIRCA € 9/MILIONI.

SOLO LA BUROCRAZIA, CHE I POLITICI NON RIESCONO O NON VOGLIONO SNELLIRE DANDO UN CARICO DI LAVORO ENORME AL DOTT. CANTONE (L’EMERGENZA DEVE ESSERE GESTITA CON NORME EMERGENZIALI MA CON CONTROLLI ANTE-DURANTE-POST A TAPPETO), STA RITARDANDO L’INIZIO DEI LAVORI DELLA SCUOLA MEDIA (L’APPALTO COMUNQUE E’ STATO AGGIUDICATO IN MANIERA DEFINITIVA), MENTRE E’ IN FASE DI PREPARAZIONE LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PROGETTAZIONE DELLE SCUOLE ELEMENTARI-INFANZIA E DELL’EX CONVENTO FRANCESCANO.

INOLTRE SIAMO IN ATTESA DI CONOSCERE L’ESITO RELATIVO AI SEGUENTI BANDI:

-BANDO PER EFFICIENTAMENTO ILLUMINAZIONE ZONA DI SANTA ROSA, RICHIESTI € 248.869,00, SARA’ DIFFICILE OTTENERE QUALCHE CONTRIBUTO PER I MOTIVI CHE SPIEGHERO’ DOPO CHE SARA’ USCITA LA GRADUATORIA PREVISTA PER L’INIZIO DEL MESE DI SETTEMBRE;

-BANDO A FAVORE DI BAMBINI DA ZERO A 6 ANNI €  36.000,00 (CONTRIBUTO € 33.216,00) IL CUI IMPORTO SARA’ UTILIZZATO PER AGEVOLARE LE FAMIGLIE MENO ABBIENTI;

-BANDO REGIONE MARCHE PER EFFICIENTAMENTO TERMICO DELLA SEDE COMUNALE, RICHIESTI € 67.335,93 (CONTRIBUTO € 50.501,96);

-PROGETTO EUROPEO ADRION PER LA VALORIZZAZIONE DELLA ZONA ARCHEOLOGICA “FALERIO PICENUS” IN PARTENARIATO CON L’UNIVERSITA’ DI MACERATA ED ALTRI PARTNER ITALIANI ED ESTERI (PAESI BALCANICI);

-BANDO P.I.L. (PROGETTO INTEGRATO LOCALE) CHE SARA’ AD EMETTERE A BREVE IL GAL FERMANO LEADER PER LA PROMOZIONE TURISTICA DEL TERRITORIO, IL RELATIVO PROGETTO VERRA’ ELABORATO IN ACCORDO CON I COMUNI DI MASSA FERMANA, MONTAPPONE, MONTE VIDON CORRADO E SERVIGLIANO.

DAL CREDITO SPORTIVO SIAMO RIUSCITI AD OTTENERE I SEGUENTI MUTUI SENZA INTERESSI:

€  400.000,00 PER COSTRUZIONE DI UN CENTRO AGGREGAZIONE –PALESTRA A FALERONE;

€  55.000,00 PER SISTEMAZIONE DEGLI SPOGLIATOI DEL CAMPETTO POLIFUNZIONALE DELLA CONTRADA DI SANTA ROSA, SISTEMATO DA QUESTA AMMINISTRAZIONE ALL’INIZIO DEL MANDATO.

NEL FRATTEMPO E’ STATA SISTEMATA L’EX PISTA DI PATTINAGGIO DI PIANE DI FALERONE, ABBANDONATA DA MOLTISSIMI ANNI ED IN STATO DI DEGRADO, ED E’ IN CORSO L’APPALTO PER LA SISTEMAZIONE DEI VIOTTOLI DEI GIARDINI DI VIA ENRICO FERMI DI PIANE DI FALERONE ALQUANTO DISSESTATI; SEMPRE ALL’INTERNO DEI PREDETTI GIARDINI A BREVE VERRA’ REALIZZATA UNA NUOVA BAMBINOPOLI CONSIDERATO CHE SONO RIMASTI POCHISSIMI GIOCHI OBSOLETI.

ALL’INIZIO DEL MANDATO MI SONO PREMURATO DI RIVEDERE TUTTE LE POLIZZE ASSICURATIVE VERIFICANDO CHE CI FOSSE ANCHE IL RISCHIO TERREMOTO PER UN MASSIMALE DI € 500.000,00. IN SEDE DI CONTRATTAZIONE CON LA SOCIETA’ DI ASSICURAZIONE, GRAZIE ANCHE ALLA COLLABORAZIONE DEL PERITO DI PARTE, SONO RIUSCITO A FAR INTEGRARE L’IMPORTO A € 712.000,00, CHE OVVIAMENTE VANNO A SOMMARSI AI CONTRIBUTI FINORA ACQUISITI. AL RIGUARDO IL COMMISSARIO DE MICHELI VUOLE PERO’ CHE QUESTA SOMMA (ORDINANZA N. 43 DEL 15/12/2017) VENGA UTILIZZATA PER LA PRIMA OPERA PUBBLICA.

POICHE’ IL SUDDETTO INDENNIZZO ASSICURATIVO DERIVA DA UN CONTRATTO PRIVATO ED I PREMI SONO STATI PAGATI CON I SOLDI DEI CITTADINI, UNITAMENTE AD ALTRI SINDACI (CIRCA 28) E’ STATO AVANZATO RICORSO AL TAR. QUANTO PRECEDE AL FINE DI POTER UTILIZZARE INVECE IL PREDETTO INDENNIZZO LIBERAMENTE MA SEMPRE A VALERE SU OPERE CONNESSE CON IL TERREMOTO STESSO COME IL MERCATO COPERTO, IL CIMITERO, IL BEATO PELLEGRINO, ECC.ECC..  AL RIGUARDO COMUNICO CHE SOLO ALCUNI COMUNI PREVIDENTI (CIRCA 40 SU 180) AVEVANO STIPULATO ADEGUATA POLIZZA ASSICURATIVA CONTRO IL TERREMOTO.

ANCHE QUESTO RITENGO SIA UN SEGNO DI BUONA AMMINISTRAZIONE E DI BUON GOVERNO, CONTRARIAMENTE A QUANTO AFFERMATO DALLA MINORANZA.

INOLTRE VORREI COMUNICARE CHE SPESSO IL COMUNE DI FALERONE VIENE PORTATO AD ESEMPIO PER LA CELERITA’ IN CUI SVOLGE I PROPRI ADEMPIMENTI; CIO’ E’ STATO COMUNICATO PUBBLICAMENTE DAL  RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE GEOLOGO DAVID PICCININI RIFERENDOSI ALLA RENDICONTAZIONE DELLE OPERE PER LA MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI PERICOLANTI; AL RIGUARDO IL NS. E’ FORSE L’UNICO COMUNE CHE HA PAGATO IMMEDIATAMENTE LE IMPRESE CHE HANNO ESEGUITO I LAVORI, MENTRE ALTRI COMUNI STANNO EFFETTUANDO I PAGAMENTI CON NOTEVOLE RITARDO METTENDO IN SERIA DIFFICOLTA’ LE IMPRESE STESSE.

QUANTO SOPRA, E’ STATO FATTO NONOSTANTE GLI ELEVATI IMPEGNI CONNESSI CON IL PREDETTO EVENTO SISMICO CHE QUALCUNO FORSE HA DIMENTICATO TROPPO PRESTO ED HA RICOMINCIATO A FARE CRITICHE DA BAR SENZA ALCUN SENSO E/O FONDAMENTO O PERCHE’ NON HA NULLA DA FARE.

TUTTI I CONTRIBUTI OTTENUTI ED IN CORSO DI OTTENIMENTO SONO STATI CONSEGUITI GRAZIE ALL’ATTENTA RICERCA DEI BANDI, ALL’ELEVATO IMPEGNO, AL DURO LAVORO E AI MOLTEPLICI SACRIFICI DI QUESTA AMMINISTRAZIONE E DELLO STAF TECNICO; PERTANTO CHI PENSA CHE LA CARICA DI ASSESSORE, CHE COMPORTA ANCHE UN COSTO PER IL COMUNE, SIA SOLO UNA CARICA ONORIFICA, NON DA ALCUN CONTRIBUTO COLLABORATIVO, NON FREQUENTA CON CONTINUITA’ IL COMUNE PER CONOSCERE ED AGGIORNARSI SULLE  VARIE OPERAZIONI E SULLE ESIGENZE DEI NUMEROSISSIMI CITTADINI, IN SPECIE IN QUESTO DELICATO MOMENTO, E’ OPPORTUNO E CONSIGLIABILE CHE DIA LE PROPRIE DIMISSIONI LASCIANDO IL POSTO AD ALTRI. IN MERITO ALLA SIG.NA SAMANTHA FERMANI, CHE PERSONALMENTE RISPETTO, HO PREFERITO NON ESPORRE NEL CORSO DEL CONSIGLIO IL CONTENUTO DEI DIVERSI COLLOQUI AVUTI CON LA STESSA, TALVOLTA ANCHE IN PRESENZA DEL VICE SINDACO PROF.SSA TERESA QUINTOZZI, E LEGGERE GLI SMS INVIATIMI A GIUSTIFICAZIONE DELLE SUE INNUMEREVOLI ASSENZE.

CERTAMENTE L’ARGOMENTO DIMISSIONI E’ STATO UN’OCCASIONE DA NON PERDERE PER LA MINORANZA E PER ALCUNI CITTADINI, CHE FORSE INCURIOSITI, HANNO ASSISTITO PER LA PRIMA VOLTA NUMEROSI AL SUDDETTO CONSIGLIO COMUNALE, MI AUGURO CHE GLI STESSI SIANO PRESENTI ANCHE NEI PROSSIMI CONSIGLI.

ATTUALMENTE LA GIUNTA, IN SEDUTA PLENARIA,  SI RIUNISCE COME SEMPRE OGNI GIOVEDI’ ALLA PRESENZA DEL SEGRETARIO COMUNALE, SI DISCUTE, SI CERCANO LE MIGLIORI SOLUZIONI POI SI DECIDE SUL DA FARSI, AL RIGUARDO DEBBO DIRE CHE IL CLIMA E’ OTTIMO, C’E’ PIENA COLLABORAZIONE E VOGLIA DI FARE.  

DA PARTE MIA HO SEMPRE ACCETTATO CRITICHE COSTRUTTIVE E SUGGERIMENTI PROVENIENTI DA OGNI PARTE, MA DOPO OCCORRE PRENDERE DELLE DECISIONI CHE COMPORTANO ANCHE DELLE PESANTI RESPONSABILITA’. AL RIGUARDO RITENGO CHE SE AL POSTO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE CI FOSSERO STATI QUELLI CHE MI ETICHETTANO “ACCENTRATORE O PADRE PADRONE” IL CENTRO STORICO DI FALERONE SAREBBE ANCORA CHIUSO E DOPO IL TERREMOTO DEL 30 OTTOBRE IL CAMPANILE, LA CHIESA DI SAN FRANCESCO E QUELLA DI SAN SEBASTIANO SAREBBERO CROLLATI.

DA ULTIMO VORREI RICORDARE AI CITTADINI CHE DEDICO AL COMUNE GIORNALMENTE  8 – 10 ORE, RICEVO INDISTINTAMENTE TUTTI I CITTADINI FINO ALLE 14,30 PER ASCOLTARE LE LORO RICHIESTE E CERCARE DI RISOLVERE INSIEME I PROBLEMI; FORSE NON TUTTI SANNO CHE PARTECIPO A TUTTE LE RIUNIONI  CHE SI SVOLGONO PRINCIPALMENTE NELLE MARCHE ED ANCHE IN ALTRE REGIONI (LAZIO-UMBRIA-ABRUZZO) PER CERCARE DI OTTENERE IL MASSIMO DEI CONTRIBUTI; FINORA NON HO FATTO UN GIORNO DI FERIE, HO DOVUTO LASCIARE QUASI DEFINITIVAMENTE L’ATTIVITA’ PROFESSIONALE ED INFINE NON PERCEPISCO ALCUN STIPENDIO (€ 24.000,00 LORDI ANNUI CIRCA), MENTRE ALCUNI SINDACI APPROFITTANDO DELLE AGEVOLAZIONI  PREVISTE PER LE ZONE TERREMOTATE, SI SONO RADDOPPIATI I COMPENSI ADDEBITANDOLI PERO’ AL COMUNE STESSO.

IN CONSIDERAZIONE DI QUANTO SOPRA ESPOSTO, A CONFERMA DI QUANTO ESTERNATO NEL CORSO DEL CONSIGLIO COMUNALE, PER FARE IL SINDACO QUINDI NON DEBBO CERTAMENTE PRENDERE CONSIGLI O LEZIONI DA QUALCHE CONSIGLIERE DI MINORANZA, STANTE GLI ENCOMIABILI RISULTATI FINORA OTTENUTI.

RITENEVO UTILE INFORMARE I CITTADINI SU QUELLO CHE STA FACENDO QUESTA AMMINISTRAZIONE, NONOSTANTE LE VARIE PROBLEMATICHE LEGATE AL TERREMOTO, E CERTE FACILI AFFERMAZIONI CAMPATE IN ARIA E DI BASSO PROFILO LE LASCIO AD ALTRI. NON DOBBIAMO DEDICARE TEMPO, OLTRE IL DOVUTO, AD ALCUNI EVENTI GIA’ DISCUSSI IN CONSIGLIO, IN QUANTO GLI STESSI NON VANNO AFFATTO AD INFLUENZARE LA PROFICUA OPERATIVITA’ DI QUESTA AMMINISTRAZIONE CHE HA UN CORPOSO PROGRAMMA E NUMEROSI PROGETTI DA PORTARE AVANTI.

NON VA INFINE SOTTOVALUTATO CHE ABBIAMO DOVUTO GESTIRE SERIE PROBLEMATICHE RELATIVE AL PERSONALE; APPENA INSEDIATI INFATTI SONO ANDATI IN PENSIONE TRE IMPIEGATI DI CUI UNO ERA SICURAMENTE PEDINA IMPORTANTE E MEMORIA STORICA DEL COMUNE, POI ABBIAMO AVUTO DEL PERSONALE CHE HA USUFRUITO DELLE AGEVOLAZIONI DISPOSTE DALLA LEGGE  N. 104 DEL 1992 E RECENTEMENTE SONO ANDATI IN PENSIONE I DUE AUTISTI.

A QUESTO PUNTO MI DOMANDO QUALI SONO I PRESUPPOSTI PER DEFINIRE QUESTA AMMINISTRAZIONE: “SGANGHERATA” ED IL SINDACO: “BOCCIATO E ACCENTRATORE”, AI CITTADINI LA RELATIVA VALUTAZIONE.

MI SCUSO PER ESSERMI DILUNGATO TROPPO, MA ERA NECESSARIO CHE I FALERONESI FOSSERO ADEGUATAMENTE INFORMATI SU QUELLO CHE STIAMO FACENDO, PER QUESTO LI RINGRAZIO PER LA CORTESE ATTENZIONE ED INVIO CORDIALI SALUTI.

ARMANDO ALTINI

News dal comune

Copyright © 2018 Comune di Falerone. Diritti Riservati.     Log in    P IVA : 00370580441 CF : 81001750447 Sviluppato da:Inmagine srl su piattaforma Wordpress